Home > Consulta Studenti, Eventi, Docenti, Formazione, Riforma, Dirigenti scolastici, Orientamento, Alternanza Scuola - Lavoro, Istruzione Adulti > Presentazione progetti di alternanza scuola-lavoro e Impresa Formativa Simulata a.s. 2014/15

Presentazione progetti di alternanza scuola-lavoro e Impresa Formativa Simulata a.s. 2014/15

Bando as 2014/15

A completamento della comunicazione relativa all'incontro fissato per il giorno 27 ottobre 2014 si invia l'informativa pubblicata da USR Lombardia relativa al Bando per la presentazione di Progetti di Alternanza Scuola Lavoro e IFS as 2014/15.

con l'occasione si invitano i docenti referenti per l'alternanza scuola lavoro a prendere visione della comunicazione e del materiale allegato.

Maria Laura Beltrami 

ref. per l'Alternanza Scuola Lavoro 

Direzione Generale

USR Lombardia 

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 17397

Milano, 23 ottobre 2014

Ai dirigenti scolastici degli istituti
di istruzione secondaria di II grado
della Lombardia

Ai dirigenti responsabili degli Ambiti Territoriali
della Lombardia

Oggetto: Presentazione progetti di alternanza scuola-lavoro e Impresa Formativa Simulata a.s. 2013-2014

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia sostiene da anni le esperienze di alternanza scuola-lavoro e di impresa formativa simulata ai sensi dell’art. 4 della legge 53/2003, offrendo alle scuole il supporto necessario alla progettazione e alla realizzazione dei percorsi e mettendo in atto attività per la diffusione capillare delle esperienze in tutti gli istituti secondari di secondo grado.

A seguito di quanto previsto dal Decreto Direttoriale n. 761 del 20 ottobre 2014 del Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, in merito ai progetti di alternanza scuola lavoro, questo Ufficio assegnerà, per i percorsi del settore, una quota pro capite a ciascuno studente delle classi III, IV e V.

Per i percorsi di impresa formativa simulata sarà invece assegnata una quota per un massimo di 4 imprese/classi.

Tutte le scuole che attivano percorsi di alternanza scuola lavoro e di impresa formativa simulata e che intendono accedere ai finanziamenti 2014-15, sono invitate a presentare i progetti attraverso l’apposito data base attivo all’indirizzo http://alternanza-ifs.requs.it/ entro e non oltre mercoledì 5 novembre 2014, seguendo le istruzioni allegate alla presente nota.

Per quanto riguarda i corsi IeFP si ricorda che la scheda di progettazione presentata è valida ai soli fini del finanziamento, ma non risponde a quanto richiesto da Regione Lombardia. La progettazione deve essere quindi effettuata come previsto per i percorsi di alternanza negli IeFP.

Si ricorda che la password di accesso va richiesta direttamente nel portale al primo collegamento, inserendo il codice meccanografico dell’Istituto. Il sistema provvederà all’inoltro automatico alla mail istituzionale (codicemeccanografico@istruzione.it) delle credenziali richieste.

Si richiede la presentazione sia dei progetti in prosecuzione attivati negli anni passati sia dei progetti di nuova attivazione.

 Nel compilare i progetti, è necessario completare il format per la rilevazione di Dati Qualitativi riferiti a ciascuna istituzione scolastica (si vedano le istruzioni pag. 2) e il format per ciascuna classe che realizza percorsi di alternanza scuola lavoro. E’ possibile tuttavia presentare lo stesso progetto per classi parallele (es. 2 classi terze dello stesso indirizzo).

All’interno dei progetti, tra le attività da attuare per l’alternanza scuola lavoro, in ottemperanza al D.lgs 81 del 2008, è necessario che gli istituti scolastici prevedano anche moduli formativi sul tema della sicurezza.

Apposite commissioni istituite presso gli Ambiti territoriali valideranno i progetti direttamente on line e sulla base dei criteri indicati nel D.M. n. 351/2014.  

I finanziamenti assegnati saranno disposti attraverso specifico decreto e comunicati agli istituti scolastici interessati attraverso i canali istituzionali.

Si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.

 

Il direttore generale
Dott.ssa Delia Campanelli

 

 

allegati